Archivio mostre
Alice Rosati e Veronica Venturini - It shakes me it quakes me! (21/09/2011 -27/09/2011 )

 

In concomitanza con Milano Moda Donna, il Museo Fondazione Luciana Matalon è lieto di ospitare il progetto/manifesto IT
SHAKES ME IT QUAKES ME! delle giovani e talentuose Alice Rosati, fotografa, e Veronica Venturini, stilista e designer dal 21
al 27 settembre 2011.
IT SHAKES ME IT QUAKES ME! nasce dal bisogno di creare un modo nuovo di comunicare e presentare una collezione moda.
Il progetto prende il nome da una celebre battuta di Marylin Monroe, tratta dal famoso film di Billly Wilder “Quando la moglie è in
vacanza”, che esprime al meglio la volontà di scuotere lo spettatore attraverso una sensualità non spregiudicata, ma velata ed
ammiccante. Rappresenta, inoltre, in maniera astratta, il sentire di due creative, che, utilizzando due diversi mezzi espressivi e partendo da
un immaginario di riferimento comune, rivisitano un mito delle generazioni passate, rendendolo moderno e attuale.
La mostra partecipa alla manifestazione patrocinata dalla Regione Lombardia Fai il pieno di cultura, che avrà luogo dal 23 al 25
settembre 2011.
Veronica Venturini è nata a Udine nel 1986, uno degli anni più significativi della storia della musica heavy metal, che da sempre la ispira. Già da bambina
aveva deciso quale sarebbe stata la sua strada. l'amore per moda la spingeva a tutto il suo tempo libero a schizzare vestiti e immaginare le sue future
campagne. A 18 anni decide di trasferirsi a Milano per frequentare l’Istituto Marangoni dove, nel 2008, si diploma in Fashion design con una collezione
chiamata “party hard” ispirata proprio a un album della band dei Pantera. L'anno seguente incontra Alice Rosati, con cui realizza “it shakes me, it quakes me”.
Alice Rosati: nata nel 1985, artista e fotografa autodidatta. All’ eta di 4 anni Alice Rosati riceve in regalo la sua prima macchina fotografica, un giocattolo delle
tartarughe ninja. E' nel 2008 che decide di fare della fotografia il suo mestiere. nell’agenzia pubblicitaria del padre viene iniziata alla cultura visiva Dopo la
laurea in Storia dell'arte inizia a esporre le sue fotografie in varie gallerie e musei. La sua carriera è solo all’ inizio, ma il suo lavoro pubblicato è già apparso su
Elle France, Please Magazine, Soup, Jalouse, Dealer De Luxe e Velvet.
Ingresso libero

In concomitanza con Milano Moda Donna, il Museo Fondazione Luciana Matalon è lieto di ospitare il progetto/manifesto IT SHAKES ME IT QUAKES ME! delle giovani e talentuose Alice Rosati, fotografa, e Veronica Venturini, stilista e designer dal 21 al 27 settembre 2011.

IT SHAKES ME IT QUAKES ME! nasce dal bisogno di creare un modo nuovo di comunicare e presentare una collezione moda.

Il progetto prende il nome da una celebre battuta di Marylin Monroe, tratta dal famoso film di Billly Wilder “Quando la moglie è in vacanza”, che esprime al meglio la volontà di scuotere lo spettatore attraverso una sensualità non spregiudicata, ma velata ed ammiccante. Rappresenta, inoltre, in maniera astratta, il sentire di due creative, che, utilizzando due diversi mezzi espressivi e partendo da un immaginario di riferimento comune, rivisitano un mito delle generazioni passate, rendendolo moderno e attuale.

La mostra partecipa alla manifestazione patrocinata dalla Regione Lombardia Fai il pieno di cultura, che avrà luogo dal 23 al 25 settembre 2011.

 

Veronica Venturini è nata a Udine nel 1986, uno degli anni più significativi della storia della musica heavy metal, che da sempre la ispira. Già da bambina aveva deciso quale sarebbe stata la sua strada. l'amore per moda la spingeva a tutto il suo tempo libero a schizzare vestiti e immaginare le sue future campagne. A 18 anni decide di trasferirsi a Milano per frequentare l’Istituto Marangoni dove, nel 2008, si diploma in Fashion design con una collezione chiamata “party hard” ispirata proprio a un album della band dei Pantera. L'anno seguente incontra Alice Rosati, con cui realizza “it shakes me, it quakes me”.

 

Alice Rosati: nata nel 1985, artista e fotografa autodidatta. All’ eta di 4 anni Alice Rosati riceve in regalo la sua prima macchina fotografica, un giocattolo delle tartarughe ninja. E' nel 2008 che decide di fare della fotografia il suo mestiere. nell’agenzia pubblicitaria del padre viene iniziata alla cultura visiva Dopo la laurea in Storia dell'arte inizia a esporre le sue fotografie in varie gallerie e musei. La sua carriera è solo all’ inizio, ma il suo lavoro pubblicato è già apparso su Elle France, Please Magazine, Soup, Jalouse, Dealer De Luxe e Velvet.

Ingresso libero


Ecco le immagini della mostra

RosatiVenturini2
Untitled 1
Untitled 2