Archivio mostre
Raccolto danzante - Mostra di Ornella Piluso, in arte Topylabrys (10/01/2013 -01/02/2013 )

 

Presso il Museo Fondazione Luciana Matalon di Foro Bonaparte, nel cuore di Milano, si inaugura il 10 gennaio pv una nuova mostra personale di Ornella Piluso in arte “topylabrys”, 
dal titolo, Raccolto danzante. Per scelta della artista né un’antologica né un’esposizione recapitolativa degli ultimi cinque anni di intensa attività sua divisa tra un operare individuale e 
un operare corale all’interno e anzi alla guida di Arte da mangiare-mangiare arte, Associazione culturale fondata dalla stessa e sua opera artistica sociale ante litteram. Piuttosto, una 
mostra incentrata sull’ultimo tempo, sui creati di topylabrys realizzati nel corso del 2012. 
Sennonché, un tracciato, d’una testimonianza di assai più lungo termine non solo per la qualità e quantità delle “opere” esposte ma anche e soprattutto per le implicazioni di valore 
simbolico o concettuale e di valenza tecnico-scientifica o operazionale che si riscontrano al cospettodi siffatti elaborati. Il duplice focus arte-scienza è il fondamento della poetica 
stessa di topylabrys sin dagli anni in cui ella operava presso i laboratori Montedison o altrimenti presso quelli della Mazzucchelli 1849 Spa di Castiglione Olona. E in quest’ultimo 
tempo tale istanza ha guadagnato ulteriore forza e nuove valenze, come mostrano ogni singola “serie” di opere a tema in mostra. 
Questo il commento introduttivo di Rolando Bellini al lavoro eclettico di topylabrys . 
Nella mostra si incontrano “maschere” realizzate inprevalenza con materiali plastici, di riuso, forniti da varie aziende con le quali l’Artista ha collaborato . Sono presenti anche 
esperienze nuove di in materiali del passato (Crogiuli) e tecnologie contemporanee alle quali hanno collaborato tecnici ed aziende all’avanguardia , pronte a supportare la ricerca 
artistica . 
Da ricordare la presenza della componente alimentare, tema trattato da vent’anni dall’Artista e i momenti dedicati in particolare all’ “Orto della Bellezza Italiana” con 3 incontri di 
Esperienza di Aromasophia condotta da Elisabetta Invernici,consulente filosofico di Phronesis (3 mercoledì: 16, 23 e 30 gennaioalle ore 17.30). 
Giovedì 17 gennaioalle ore 17.30 “Incontri verso Expo 2015”.
Altri momenti saranno segnati per gustare l’ironia  e la tragicità delle “maschere “ del “Raccolto danzante” – il tutto segnalato sul portale di Arte da mangiare mangiare Arte 
www.artedamangiare.it e sul sito del Museo Fondazione Luciana Matalon. 
INGRESSO LIBERO

Presso il Museo Fondazione Luciana Matalon di Foro Buonaparte, nel cuore di Milano, si inaugura il 10 gennaio pv una nuova mostra personale di Ornella Piluso in arte “topylabrys”, 

dal titolo, Raccolto danzante. Per scelta della artista né un’antologica né un’esposizione recapitolativa degli ultimi cinque anni di intensa attività sua divisa tra un operare individuale e 

un operare corale all’interno e anzi alla guida di Arte da mangiare-mangiare arte, Associazione culturale fondata dalla stessa e sua opera artistica sociale ante litteram. Piuttosto, una 

mostra incentrata sull’ultimo tempo, sui creati di topylabrys realizzati nel corso del 2012. 

Sennonché, un tracciato, d’una testimonianza di assai più lungo termine non solo per la qualità e quantità delle “opere” esposte ma anche e soprattutto per le implicazioni di valore 

simbolico o concettuale e di valenza tecnico-scientifica o operazionale che si riscontrano al cospettodi siffatti elaborati. Il duplice focus arte-scienza è il fondamento della poetica 

stessa di topylabrys sin dagli anni in cui ella operava presso i laboratori Montedison o altrimenti presso quelli della Mazzucchelli 1849 Spa di Castiglione Olona. E in quest’ultimo 

tempo tale istanza ha guadagnato ulteriore forza e nuove valenze, come mostrano ogni singola “serie” di opere a tema in mostra. 

Questo il commento introduttivo di Rolando Bellini al lavoro eclettico di topylabrys . 

Nella mostra si incontrano “maschere” realizzate inprevalenza con materiali plastici, di riuso, forniti da varie aziende con le quali l’Artista ha collaborato . Sono presenti anche 

esperienze nuove di in materiali del passato (Crogiuli) e tecnologie contemporanee alle quali hanno collaborato tecnici ed aziende all’avanguardia , pronte a supportare la ricerca 

artistica . 

 

Da ricordare la presenza della componente alimentare, tema trattato da vent’anni dall’Artista e i momenti dedicati in particolare all’ “Orto della Bellezza Italiana” con 3 incontri di 

Esperienza di Aromasophia condotta da Elisabetta Invernici,consulente filosofico di Phronesis (3 mercoledì: 16, 23 e 30 gennaioalle ore 17.30). 

Giovedì 17 gennaio alle ore 17.30 “Incontri verso Expo 2015”.

Altri momenti saranno segnati per gustare l’ironia  e la tragicità delle “maschere “ del “Raccolto danzante” – il tutto segnalato sul portale di Arte da mangiare mangiare Arte 

 

INGRESSO LIBERO