Archivio mostre
Gioielli d'acqua (07/02/2002 -02/03/2002 )

Il filo conduttore di " Arte da mangiare mangiare Arte" ha avvicinato artisti dalle diverse personalità, che, ispirandosi al tema dell'acqua, ne evocano l'essenza con le loro sculture gioiello da indossare. 

 

Il lavoro di Nicoletta Frigerio fa rivivere sul fondo del mare, luogo felice, forme naturalistiche: alghe mosse dalla corrente, madreperle levigate intrecciate a fili di anemoni di mare, scintillanti quarzi accostati a rocce d'argento traforato, misteriosi rifugi di folletti marini.

 

Luciana Matalon plasma la materia plastica ricreando la fluidità, la leggerezza, la trasparenza dell'acqua nei suoi gioielli. Opere fluttuanti, luminescenti, modellate dalle onde e dal fluire delle maree, che racchiudono frammenti di antiche conchiglie, pietre dure dai riflessi cangianti, idealmente sospese nel tempo come simboli di remote presenze.

 

Angelo Titonel nella sua ricerca artistica ha sviluppato una forma-simbolo antropomorfa di forte ascendenza acquatica che utilizza nel settore del design con la collaborazione del pittore e scultore Massimo Polidori, maestro orafo.

 

Athos Collura con il suo gusto scenografico interpreta il tema dell'incessante movimento dell'acqua ambientando i gioielli in una cornice evocativa e visionaria.