Archivio mostre
Goffredo Radicati di Primeglio (06/11/2008 -28/11/2008 )

 

Il Museo Fondazione Luciana Matalon è lieto di ospitare dal 6 al 28 novembre 2008 la mostra personale del pittore Goffredo
Radicati di Primeglio a cura di Paolo Biscottini.
Le opere in mostra tracciano un percorso antologico che si snoda lungo la ricerca personale e artistica del pittore. Il curatore Biscottini
descrive il suo approccio artistico come una “originale concezione dell’uomo in lotta contro la devastazione del nulla. […] Senza
dio Goffredo aspira a Dio, lo interroga, lo tormenta con l’incessante pretesa di capire e l’umiltà di chi si sente niente dinanzi alla
grandezza, alla bellezza che intuisce in sé. Di qui nascono le sue immagini, in cui si mescolano lacerti del reale e intuizioni
dell’essere […] Di qui la natura prepotente della sua pittura, l’arroganza del suo segno, pur mitigata dalla percezione che la stessa
arte non è tutto, ma solo un riflesso di altro”.
La figurazione e la narrazione vengono dunque rifiutate da Radicati in quanto esiste solo una dimensione soggettiva dell’intendere e
della verità, che non è sostanza concreta, e che per questo si pone come una domanda profondamente inquieta, priva di una qualsiasi
risposta definitiva. Di conseguenza, spiega ancora Biscottini, la sua arte “sfugge anche tentazioni del mondo tattile-ottico, che Radicati
considera un inutile punto d’arresto […] per raggiungere una pittura di un intimismo increscioso, dove la catastrofe non accetta
più alcun mascheramento, se non quello di un colore superbo, ultima memoria dell’antica nobiltà dell’uomo” e senza
coordinate falsamente concrete cui aggrapparci o nelle quali trovare rifugio.
Goffredo Radicati di Primeglio nasce a Milano nel 1950, dove inizia il suo apprendistato artistico presso lo studio del padre, anch’egli
pittore, per poi laurearsi in Architettura presso il Politecnico.
Lavora come art director e continua a dipingere nell'ambito culturale e critico di Franco Russoli e Mario De Micheli.
Ha tenuto esposizioni personali in Italia e all’estero. Lavora a Milano (www.studioradicati.com).
Nella serata di inaugurazione interverrà l’artista insieme con il curatore della mostra Paolo Biscottini.
Catalogo in Fondazione

Il Museo Fondazione Luciana Matalon è lieto di ospitare dal 6 al 28 novembre 2008 la mostra personale del pittore Goffredo Radicati di Primeglio a cura di Paolo Biscottini.

Le opere in mostra tracciano un percorso antologico che si snoda lungo la ricerca personale e artistica del pittore. Il curatore Biscottini descrive il suo approccio artistico come una “originale concezione dell’uomo in lotta contro la devastazione del nulla. […] Senza dio Goffredo aspira a Dio, lo interroga, lo tormenta con l’incessante pretesa di capire e l’umiltà di chi si sente niente dinanzi alla grandezza, alla bellezza che intuisce in sé. Di qui nascono le sue immagini, in cui si mescolano lacerti del reale e intuizioni dell’essere […] Di qui la natura prepotente della sua pittura, l’arroganza del suo segno, pur mitigata dalla percezione che la stessa arte non è tutto, ma solo un riflesso di altro”.

La figurazione e la narrazione vengono dunque rifiutate da Radicati in quanto esiste solo una dimensione soggettiva dell’intendere e della verità, che non è sostanza concreta, e che per questo si pone come una domanda profondamente inquieta, priva di una qualsiasi risposta definitiva. Di conseguenza, spiega ancora Biscottini, la sua arte “sfugge anche tentazioni del mondo tattile-ottico, che Radicati considera un inutile punto d’arresto […] per raggiungere una pittura di un intimismo increscioso, dove la catastrofe non accetta più alcun mascheramento, se non quello di un colore superbo, ultima memoria dell’antica nobiltà dell’uomo” e senza coordinate falsamente concrete cui aggrapparci o nelle quali trovare rifugio.

Goffredo Radicati di Primeglio nasce a Milano nel 1950, dove inizia il suo apprendistato artistico presso lo studio del padre, anch’egli pittore, per poi laurearsi in Architettura presso il Politecnico.

Lavora come art director e continua a dipingere nell'ambito culturale e critico di Franco Russoli e Mario De Micheli. Ha tenuto esposizioni personali in Italia e all’estero. Lavora a Milano (www.studioradicati.com).

Nella serata di inaugurazione interverrà l’artista insieme con il curatore della mostra Paolo Biscottini.

Catalogo in Fondazione