News&Eventi
L'universo della romanza -concerto
22/04/2017

Luniverso della romanza Presentazione 00 1

La romanza, ovvero la lirica d’arte italiana del romanticismo, è spesso considerata un

genere minore, a differenza di quanto accade per gli analoghi generi del repertorio tedesco

( il lied ) e francese ( la mélodie ); questo è in parte vero perché i maggiori compositori

italiani dell’ottocento dedicarono le loro migliori energie al melodramma e si occuparono

marginalmente alla romanza da camera ( si pensi alle romanze di Giuseppe Verdi ).

Tuttavia, soprattutto in quel periodo che sta a cavallo fra ottocento e novecento, numerosi

furono i compositori italiani che si cimentarono con questo genere, giungendo a scrivere

romanze raffinate ed elaborate che arricchirono il repertorio di brevi ma intensi

capolavori.

Nel concerto L’universo della romanza la soprano Ayako Nishiyuki, già ospite di

MusicaPoesia insieme con il Trio vocale Karen, ed il baritono Dzemilij Redzepi,

applaudito interprete del Conte di Luna nel Trovatore proposto nel mese di gennaio,

hanno scelto insieme a Luca A. M. Colombo un ampio florilegio di romanze di quel

periodo che va dal 1850 fino allo scoppio della seconda guerra mondiale.

I brani scelti ( vedi sotto il programma completo ) sono tratti dalle opere di undici

compositori italiani; si va dai celeberrimi Francesco Paolo Tosti ( Ortona, 1846 - Roma,

1916 ) vero principe della romanza, a Giacomo Puccini ( Lucca, 1858 - Bruxelles, 1924)

che con la romanza Sole e Amore anticipa una famosa pagina della Bohéme; ma il pubblico

avrà modo di ascoltare anche intense pagine di Giovanni Sgambati (Roma, 1841 - Roma

1814), Stefano Donaudy (Palermo, 1879 - Napoli, 1925), Alberto Franchetti (Torino ,

1860 - Viareggio, 1942), Pietro Mascagni (Livorno, 1863 - Roma, 1945), Pietro Cimara

(Roma, 1887 - Milano, 1967), Luigi Arditi (Crescentini, 1822 - Hove, 1903), Stanislao

Gastaldon (Torino, 1861 - Firenze, 1939), Ruggero Leoncavallo (Napoli, 1857 -

Montecatini Terme, 1919) e Ottorino Respighi (Bologna 1879 - Roma 1936).

 

Programma

- Musica proibita, melodia - musica di S.Gastaldon su versi di Flick-Flock

Dzemilj Redzepi, baritono

- Certo un po’ di cielo colse, arietta - musica di S.Donaudy su versi di A.Donaudy

- Or che le rédole, ballatella - musica di S.Donaudy su versi di A.Donaudy

Ayako Nishiyuki, soprano

- Pensiero - musica di R.Leoncavallo si versi di L.Stecchetti

Dzemilj Redzepi, baritono

- Ah, mai non cessate, canzone - musica di S.Donaudy su versi di A.Donaudy

- Spirate pur, spirate, canzone - musica di S.Donaudy su versi di A.Donaudy

Ayako Nishiyuki, soprano

- Nebbie - musica di O.Respighi su versi di A.Negri

Dzemilj Redzepi, baritono

- Era di maggio - musica di A.Franchetti su versi di F. Heine

Ayako Nishiyuki, soprano

- Sogno, melodia - musica di F.P.Tosti su versi di L.Stecchetti

Dzemilj Redzepi, baritono

- M’ama ... non m’ama - musica di P.Mascagni su versi di anonimo

- Ninna nanna - musica di L.Sgambati su versi di anonimo

Ayako Nishiyuki, soprano

- Malìa, melodia - musica di F.P.Tosti su versi di R.E.Pagliara

Dzemilj Redzepi, baritono

- Ben venga amore - musica di P.Cimara su versi di G.Pesci

Ayako Nishiyuki, soprano

- Non t’amo più, melodia - musica di F.P.Tosti su versi di C.Errico

Dzemilj Redzepi, baritono

- Sole e amore - musica di G.Puccini su versi di G.Puccini

Ayako Nishiyuki, soprano

- L’ultima canzone - musica di F.P.Tosti su versi di F.Cimmino

Dzemilj Redzepi, baritono

- Il bacio - musica di L. Arditi su versi di G.Aldighieri

Ayako Nishiyuki, soprano

 

Ayako Nishiyuki, nata a Sapporo in Giappone, ha iniziato lo

studio di pianoforte all'età di 4 anni ed ha vinto diversi concorsi

di pianoforte in Giappone. Ha conseguito la Laurea in Canto

all'Università Nazionale di Hokkaido Education dopo aver

partecipato in Italia ai corsi tenuti da Giulietta Simionato. Ha

vinto una borsa di studio del Rotary International e si è trasferita

in Italia al Conservatorio Guido Cantelli di Novara presso il quale

si è diplomata in canto, perfezionandosi nel corso di

accompagnamento di canto col pianoforte e ha svolto tirocinio di

classe di Arte scenica. Nel 1999 ha debuttato nel ruolo di Lucy in

Begger's Opera di B. Britten, al Teatro Coccia di Novara.

Successivamente ha svolto il tirocinio presso al Conservatorio "Giuseppe Verdi" di Milano

nella classe di canto. In Francia ha partecipato come soprano solista ai Carmina Burana di

C. Orff con l'Orchestra Filarmonica di Minsk diretta da Maestro G. Monaco. Ha cantato al

Palazzo del Quirinale a Roma in occasione della Messa di Pasqua. Come solista ha cantato

in numerosi concerti: Requiem di W. A. Mozart, Magnificat di J.S.Bach, Psalm 42 di

F.Mendelssohn, Miserere di A. Luchesi, Magnificat di Caldara ecc. Ha interpretato il ruolo

di Mimì ne La Bohème di G. Puccini, quello di Clorinda ne La Cenerentola di G.Rossini,

quello di Donna Elvira in Don Giovanni di W. A. Mozart, quello di La Ciesca in Gianni

Schicchi di G .Puccini oltre a numerosi altri. È stata finalista del Terzo Concorso

Internazionale di Minerbio ed ha inciso come soprano solista il CD" La Passione" di G.

Monaco. Attualmente svolge attività operistica e concertistica in Italia ed all'estero.

 

Dzemilij Redzepi, baritono, talento precoce, ha completato i

suoi studi accademici con il diploma presso l’accademia musicale

di Belgrado. Successivamente si è perfezionato con Lilian Molnar

e Biserka Cvejic esibendosi nei maggiori teatri della ex -

Yugoslavia. Una volta trasferitosi in Italia ha frequentato i corsi

di Viorca Cortes, Pamela Hebert, Rita Orlandi Malaspina e Carlo

Bergonzi. Nel 1986 ha ottenuto così il diploma con il massimo

dei voti e la lode presso il Conservatorio “Giuseppe Tartini” di

Trieste. Numerosi sono i riconoscimenti ed i premi ottenuti in

concorsi internazionali tra cui: “Voci nuove” di Pavia, “Iris Adani

Corradetti” di Padova, “Viotti - Valsesia” di Varallo; “Voci

Verdiane” di Busseto, “Francisco Viñas” di Barcellona. Il suo vasto repertorio spazia

prevalentemente da Giuseppe Verdi al “Verismo” ma non tralascia Donizetti, Bizet e

Gounod.