News&Eventi
Luigi Comencini tra fotografia e cinema (1945-‘48)
15/03/2018

comenicini header

 


Proiezione di “Bambini in città” (1946 – 12’) e “Il Museo dei sogni” (1949 – 12’) di Luigi Comencini e di alcuni suoi scatti fotografici dall’album  “Italia 1945-1948”. Presentazione della Cineteca, con Matteo Pavesi (Direttore) e Luisa Comencini (Segretario generale e Responsabile delle relazioni esterne).


Fondatore della Cineteca di Milano, Luigi Comencini prima di dedicarsi professionalmente al cinema è stato fotoreporter e critico cinematografico di notevole statura per riviste del calibro di Domus, Casabella, Corrente, Tempo Illustrato, l’Avanti. Il suo talento di fotografo è passato spesso in sordina, oscurato da quello successivo per l’immagine in movimento. Durante l’incontro le proiezioni “Bambini in città” e “Il Museo dei sogni” dialogheranno con alcune fotografie in bianco e nero scattate prevalentemente nella campagna lombarda e collocabili tra il 1945 e il 1948. Queste immagini dal sapore neorealista raccontano senza retorica, con discrezione e rispetto verso i soggetti ripresi, un mondo scomparso, una geografia dei luoghi del quotidiano e dei mestieri, ed esprimono l’empatia del futuro regista verso i personaggi, specialmente quelli più semplici e indifesi e i prediletti bambini, che ritroveremo più tardi nel suo cinema.

 

INGRESSO LIBERO PREVIO ACQUISTO DEL TITOLO D'INGRESSO ALLA MOSTRA Schegge di periferie. Il Neorealismo a Milano. (6 euro interi - 5 euro ridotti)