News&Eventi
La ballata del Pelè - Un viaggio nel passato fra le periferie milanesi e le sue osterie
25/03/2018

cid53A2BF30 9476 414E ADEC CF0659D77178LocalDomain

La ballata del Pelè - Un viaggio nel passato fra le periferie milanesi e le sue osterie.

In occasione della mostra Schegge di periferie. Il Neorealismo a Milano.: presentazione del libro "La ballata del Pelè" (Milieu edizioni) e conferenza con Roberto Farina; intermezzi musicali con Pelè e Nadir.

I racconti dell’ultimo cantore della ligera milanese, un viaggio tra osterie, canzoni, case di ringhiera, piccola malavita.

Profondo conoscitore della ligera, la vecchia malavita romantica resa celebre dalle canzoni di Strehler e della Vanoni, Giancarlo Peroncini, in arte il “Pelè”, è una vera e propria “memoria storica”
di Milano. Protagonista del mondo delle osterie, dalla famosa Briosca alla mitica Osteria di via Vaiano Valle, per anni è stato cantastorie, animatore e suonatore di bidofono (tipico basso popolare, creato con materiali poveri). Ha conosciuto e frequentato tutti i protagonisti della scena culturale della vecchia Milano, quella di quartieri come l’Isola e il Ticinese, nei cui locali si incontravano
artisti, operai e piccoli malavitosi, creando un originale melting pot. La canzone d’osteria e di malavita è stata per decenni la colonna sonora dei milanesi, indispensabile strumento di memoria orale di una città solidale, ironica e combattiva. In compagnia del Pelé riscopriamo voci e luoghi della vecchia Milano: dal Pinza a Bruno Brancher, da Walter Valdi alla Didi Martinaz. Un viaggio onirico dove si incontrano epica dei bassifondi e poesia della marginalità.
Attualmente è impegnato negli spettacoli di Piero Colaprico, è spesso in televisione e nei “santuari della milanesità”. In questo suo libro di memorie rivivono tutti i personaggi della ligera e le varie storie che da decenni vengono tramandate nei luoghi informali della cultura popolare.
A dar voce a questi racconti la penna di Roberto Farina, che ha vissuto per mesi a fianco del Pelé e ha intervistato altri protagonisti di quella Milano romantica che non esite più, ma è ben viva nella
memoria collettiva. Farina, uno dei più prolifici autori di Milieu edizioni, già in passato ha prestato la sua penna a figure importanti della cultura popolare, una su tutte Onorina Brambilla Pesce, la
compagna di Giovanni “Visone” Pesce, dalle cui conversazioni è nato Il pane bianco, piccolo classico della memorialistica della Resistenza.
In allegato un cd musicale cantato e suonato interamente dal Pelè, che ripercorre tutti i grandi classici della canzone di malavita da Ma Mi a Porta Romana. 

Giancarlo “Pelè” Peroncini, muscista e cantastorie, milanese da sempre, è una vera e propria “memoria storica” di Milano. Attualmente accompagna gli spettacoli di cultura popolare di Piero Colaprico.

Roberto Farina, scrittore e curatore di rassegne artistiche, per Milieu ha pubblicato: Giandante X, Flavio Costantini. L’anarchia molto cordialmente, I dolori del giovane Paz. Da una sua conversazione
con Onorina Brambilla Pesce è nato Il pane bianco (Milieu).

"La ballata del Pelè
Una storia di osteria, malavita e nostalgia"
Giancarlo “Pelè” Peroncini, Roberto Farina
disegni originali di Elfo
collana: Banditi senza tempo, 16
formato: 14 x 21
pagine: 192 
cd: 70 min.
prezzo: 16,90 euro
Milieu edizioni
info@milieuedizioni.it
www.milieuedizioni.it

INGRESSO LIBERO PREVIO ACQUISTO TITOLO INGRESSO DELLA MOSTRA IN CORSO "SCHEGGE DI PERIFERIE - IL NEOREALISMO A MILANO"