News&Eventi
Quattro mani per quattro stagioni - concerto
12/05/2018

QuattroStagioni2

 

e quattro stagioni di Antonio Vivaldi sono certamente fra le più celebri musiche di tutti i tempi. Ciononostante, il prete rosso non è stato l’unico a confrontarsi con questo tema ed anche altri musicisti si sono cimentati con questo tema, come Franz Joseph Haydn ( Le stagioni - Oratorio per soli, coro ed orchestra ) e Pyotr Ilyich Tchaikovsky ( Le stagioni - raccolta di 12 brani per pianoforte ). Fra i compositori che coraggiosamente si sono confrontati con il modello vivaldiano un posto di riguardo va sicuramente riservato a due compositori del secolo scorso che, provenendo da luoghi molto lontani dalla laguna, patria di Vivaldi, hanno composto una loro originale versione delle Quattro Stagioni: il giapponese Yoshinao Nakada e l’argentino Astor Piazzolla. A loro è dedicato il concerto del Duo pianistico Sugiko Chinen e Luca A. M. Colombo che propone così al pubblico di MusicaPoesia un programma inedito e ricco di interesse, vitalità e suggestione.
Le Cuatro Estaciones Porteñas ( ovvero le Quattro stagioni di Buenos Aires ) di Astor Piazzolla ( 1921 - 1992 ), sebbene non siano state composte insieme ma siano state raccolte nella suite solo successivamente, seguono fedelmente il corso naturale: Primavera, Estate, Autunno ed Inverno.
Più elaborata è invece la costruzione della Suite di Nakada ( 1923 - 2000 ) che dedica i primi tre brani alla Primavera ( E’ giunta Primavera e i ciliegi sono fioriti; Il luminoso cielo di Maggio ed il monte Fuji; Lunghe giornate piovose ed infine l’Estate ), per seguire poi con un brano per ciascuna delle restanti stagioni ( La fresca Estate e quella afosa; dal primo al pieno Autunno; E’ giunto l’Inverno, la neve comincia a scendere e tutto si congela ).
Ingresso libero fino ad esaurimento posti 
Informazioni: 
Notturno - 349.6375975
info@notturnomusica.org  
Fondazione Luciana Matalon: 02.878781/02.45470885
Programma 
Yoshinao Nakada: Le quattro stagioni del Giappone
-E’ giunta Primavera e i ciliegi sono fioriti
-Il luminoso cielo di Maggio ed il monte Fuji
-Lunghe giornate piovose ed infine l’Estate
-La fresca Estate e quella afosa
-Dal primo al pieno Autunno
-E’ giunto l’Inverno, la neve comincia a scendere e tutto si congela 
Astor Piazzolla: Le quattro stagioni di Buenos Aires
-Primavera 
-Estate
-Autunno
-Inverno
Il duo pianistico Luca A.M. Colombo e Sugiko Chinen si é formato nel 1995 e sin dal principio, si é dedicato con particolare attenzione alle opere per pianoforte a quattro mani scritte da compositori francesi e italiani nella prima metà del 1900, per poi estendere i propri interessi a tutto l'arco del repertorio scritto per questa formazione da camera, perfezionandosi sotto la guida del M° Alfredo Speranza e partecipando al festival Allegro Vivo di Horn - Vienna.
Il duo é stato premiato in diversi concorsi internazionali ( III Premio al Concorso "Liburni Civitas 1998", III Premio al Concorso "Etruria Classica 2000", III Premio al Concorso "Città di Cortemilia 2000", III Premio al Concorso Internazionale di Roma 2000" ) ed ha ricevuto il Primo Premio nella XIV edizione della European Music Competition "Città di Moncalieri".  
Nel corso della sua attività ha tenuto concerti in Italia, Francia, Spagna, Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Norvegia e Giappone per importanti società e festival, quali il Grieg in Bergen Festival, Festival Armonie della sera di Bergamo, Autunno Musicale di Caserta, Concert Clàssics a L’Escala Empuries, Piano City a Milano, Società Ponchielli di Busto Arsizio, Concerti in Villa a Seriate, Araba Fenice di Terni, Atrium di Praga, Festival Muzyki Odnalezionej di Tarnow, Concerti alla Casa Museo Boschi di Stefano a Milano ( per il Touring Club Italiano ), Concerti del Lunedì a Montagnola, Tempovivo di Asti, Amici di Casa Verdi a Milano, Ai no Kai a Okinawa ( Giappone ) e molte altre.
Dal 2011 il duo è complesso residente della stagione di musica da camera “MusicaPoesia” organizzata dall’associazione Notturno, per la quale tiene regolarmente concerti presso la Fondazione Luciana Matalon di Milano. 
Dal 2012 ha fondato l’Ensemble Notturno, formazione cameristica che può raggiungere i 10 esecutori fra strumentisti e cantanti, insieme al quale ha tenuto numerosi concerti in Italia. 
All’attività pianistica il duo affianca quella di direzione artistica collaborando con istituzioni come il Kyoto International Music Student Festival, l’associazione Nihonjinkai di Milano, il Touring Club Italiano, l’associazione Lipu, l’Asco De Angeli, il Municipio 7 di Milano e molte altre.

Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi sono certamente fra le più celebri musiche di tutti i tempi. Ciononostante, il prete rosso non è stato l’unico a confrontarsi con questo tema ed anche altri musicisti si sono cimentati con questo tema, come Franz Joseph Haydn ( Le stagioni - Oratorio per soli, coro ed orchestra ) e Pyotr Ilyich Tchaikovsky ( Le stagioni - raccolta di 12 brani per pianoforte ). Fra i compositori che coraggiosamente si sono confrontati con il modello vivaldiano un posto di riguardo va sicuramente riservato a due compositori del secolo scorso che, provenendo da luoghi molto lontani dalla laguna, patria di Vivaldi, hanno composto una loro originale versione delle Quattro Stagioni: il giapponese Yoshinao Nakada e l’argentino Astor Piazzolla. A loro è dedicato il concerto del Duo pianistico Sugiko Chinen e Luca A. M. Colombo che propone così al pubblico di MusicaPoesia un programma inedito e ricco di interesse, vitalità e suggestione.

Le Cuatro Estaciones Porteñas ( ovvero le Quattro stagioni di Buenos Aires ) di Astor Piazzolla ( 1921 - 1992 ), sebbene non siano state composte insieme ma siano state raccolte nella suite solo successivamente, seguono fedelmente il corso naturale: Primavera, Estate, Autunno ed Inverno.

Più elaborata è invece la costruzione della Suite di Nakada ( 1923 - 2000 ) che dedica i primi tre brani alla Primavera ( E’ giunta Primavera e i ciliegi sono fioriti; Il luminoso cielo di Maggio ed il monte Fuji; Lunghe giornate piovose ed infine l’Estate ), per seguire poi con un brano per ciascuna delle restanti stagioni ( La fresca Estate e quella afosa; dal primo al pieno Autunno; E’ giunto l’Inverno, la neve comincia a scendere e tutto si congela ).

 

 

Programma 


Yoshinao Nakada: Le quattro stagioni del Giappone


-E’ giunta Primavera e i ciliegi sono fioriti

-Il luminoso cielo di Maggio ed il monte Fuji

-Lunghe giornate piovose ed infine l’Estate

-La fresca Estate e quella afosa

-Dal primo al pieno Autunno

-E’ giunto l’Inverno, la neve comincia a scendere e tutto si congela 



Astor Piazzolla: Le quattro stagioni di Buenos Aires


-Primavera 

-Estate

-Autunno

-Inverno


Il duo pianistico Luca A.M. Colombo e Sugiko Chinen si é formato nel 1995 e sin dal principio, si é dedicato con particolare attenzione alle opere per pianoforte a quattro mani scritte da compositori francesi e italiani nella prima metà del 1900, per poi estendere i propri interessi a tutto l'arco del repertorio scritto per questa formazione da camera, perfezionandosi sotto la guida del M° Alfredo Speranza e partecipando al festival Allegro Vivo di Horn - Vienna.

Il duo é stato premiato in diversi concorsi internazionali ( III Premio al Concorso "Liburni Civitas 1998", III Premio al Concorso "Etruria Classica 2000", III Premio al Concorso "Città di Cortemilia 2000", III Premio al Concorso Internazionale di Roma 2000" ) ed ha ricevuto il Primo Premio nella XIV edizione della European Music Competition "Città di Moncalieri".  

Nel corso della sua attività ha tenuto concerti in Italia, Francia, Spagna, Austria, Polonia, Repubblica Ceca, Norvegia e Giappone per importanti società e festival, quali il Grieg in Bergen Festival, Festival Armonie della sera di Bergamo, Autunno Musicale di Caserta, Concert Clàssics a L’Escala Empuries, Piano City a Milano, Società Ponchielli di Busto Arsizio, Concerti in Villa a Seriate, Araba Fenice di Terni, Atrium di Praga, Festival Muzyki Odnalezionej di Tarnow, Concerti alla Casa Museo Boschi di Stefano a Milano ( per il Touring Club Italiano ), Concerti del Lunedì a Montagnola, Tempovivo di Asti, Amici di Casa Verdi a Milano, Ai no Kai a Okinawa ( Giappone ) e molte altre.

Dal 2011 il duo è complesso residente della stagione di musica da camera “MusicaPoesia” organizzata dall’associazione Notturno, per la quale tiene regolarmente concerti presso la Fondazione Luciana Matalon di Milano. 

Dal 2012 ha fondato l’Ensemble Notturno, formazione cameristica che può raggiungere i 10 esecutori fra strumentisti e cantanti, insieme al quale ha tenuto numerosi concerti in Italia. 

All’attività pianistica il duo affianca quella di direzione artistica collaborando con istituzioni come il Kyoto International Music Student Festival, l’associazione Nihonjinkai di Milano, il Touring Club Italiano, l’associazione Lipu, l’Asco De Angeli, il Municipio 7 di Milano e molte altre.